Marzo – mese dell’endometriosi

Marzo – mese dell’endometriosi

Sapevate che Marzo è il mese dell’Endometriosi? In tutta Italia ci sono evidenti dedicati a questa patologia, che colpisce circa il 10% delle donne in età fertile, molti dei quali promossi da A.P.E.

Per sottolineare l’importanza di questa patologia sia nella salute della donna che nell’ambito dell’infertilità per tutto il mese ogni venerdì presenteremo un breve riassunto di un articolo scientifico incentrato su questa malattia.

Iniziamo oggi con questo, pubblicato su Human Reproduction lo scorso aprile.

Buona lettura!

Fruit and vegetable consumption and risk of endometriosis

Questo studio ha analizzato il diario alimentare di 70000 donne dal 1991. È stato riportato che le donne che assumevano almeno 3 porzioni di frutta al giorno avevano un diminuito rischio di diagnosi di endometriosi rispetto a quelle che ne consumavano 2 o meno. Per quanto riguarda il tipo di frutta maggiormente “protettivo” si fa riferimento agli agrumi, probabilmente a causa dell’alto contenuto di vitamina A e C. Per quanto riguarda invece i vegetali sembra che il consumo di verdure cosiddette “crucifere” ovvero broccoli, cavolfiori, cavoli e rape, sia maggiormente associato al rischio di sviluppare l’endometriosi. Il motivo? Possono non essere facilmente assorbiti o digeriti, e alcuni sono ricchi di oligo, di, monosaccaridi e polioli fermentati, noti per esacerbare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile. Una ipotesi è quella secondo cui l’associazione osservata potrebbe essere dovuta a un aumento del dolore addominale nelle donne che consumano questo tipo di verdure, che successivamente si traduce in una diagnosi di endometriosi. Sono necessari ulteriori studi per confermare queste ipotesi, che risultano comunque essere molto interessanti. E se volete saperne di più seguite il link https://academic.oup.com/humrep/article/33/4/715/4833874!