Fecondazione eterologa come soluzione all’infertilità assoluta

Nov 26, 2020

A volte, davanti ad una condizione di infertilità assoluta, la coppia si trova ad affrontare il problema della fecondazione eterologa. 

L’eterologa, ritenuta in Italia possibile in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale 162/2014, è una tecnica di fecondazione assistita che prevede l’utilizzo di ovociti e/o spermatozoi provenienti da donatori/donatrici.

La scelta di ricorrere a questa tecnica è difficile e complessa, non sempre accettata, e spesso genera perplessità e dubbi nella coppia.

La coppia che intraprende questo percorso è generalmente accompagnata da un supporto psicologico. Crediamo molto in questa figura professionale che nel nostro Centro è da sempre stata presente per coadiuvare la coppia in questo percorso. Dubbi e perplessità di natura psicologica ed emotiva possono essere trattati e, speriamo, risolti con la nostra psicologa.

A.G.I. Medica effettua trattamenti di fecondazione assistita di tipo eterologo dal 2015 e, vista l’esigua disponibilità di donatori/donatrici in Italia, ci avvaliamo della collaborazione con centri esteri che ci coadiuvano nella reperibilità di gameti provenienti da donatori/donatrici. I centri esteri che collaborano con noi sono centri che rispondono a tutti i requisiti di legge e che selezionano i donatori secondo leggi e linee guida imposte dall’Italia, con l’intento di tutelare i nostri pazienti.

Le donatrici/donatori vengono sottoposti ad indagini cliniche e psicologiche. Inoltre viene verificata l’assenza di malattie trasmissibili, come l’HIV e l’epatite, e si individua il gruppo sanguigno, il cariotipo e uno studio genetico per cercare di ridurre il rischio di malattie a trasmissione genetica. I centri esteri accetteranno solamente donatrici che rispettano tutti i requisiti.

La donazione è un atto altruistico e volontario e soprattutto anonimo. L’anonimato è assicurato da entrambe le parti: la donatrice non potrà mai sapere se i suoi ovociti abbiano dato origine ad una gravidanza e neanche l’identità del bambino eventualmente nato, né la coppia ricevente, e i figli che eventualmente nasceranno, potranno avere informazioni sulla donatrice, escluse informazioni rilevanti per il controllo della gravidanza.

Ad A.G.I. Medica per venire incontro alle esigenze della coppia è possibile reperire un numero di ovociti diverso e variabile a seconda della storia clinica dei pazienti, e della loro volontà, senza sottovalutare gli aspetti economici. A tal proposito il nostro gruppo, clinico e biologico, ha recentemente pubblicato su una rivista internazionale un lavoro (Pregnancy rate in women undergoing treatments of ART with oocytes donation, Gambera L. et al. 2020) che descrive e dimostra come l’utilizzo di un numero diverso di ovociti (variabile da 3 a 6) non incida in termini di percentuali di gravidanza.

Ma quali sono gli step che affronterà la coppia?

La visita con le nostre ginecologhe e le indagini diagnostiche a cui la coppia si sottoporrà serviranno ad inquadrare la coppia e a comprovare la reale esigenza di ricorrere alla donazioni di ovociti e/o spermatozoi. 

 

Alla coppia verrà richiesto il gruppo sanguigno e verranno prese in considerazioni le principali caratteristiche fenotipiche . I dati richiesti serviranno alla banca estera per effettuare il “matching fenotipico”.

Individuata la donatrice/donatore, si procederà nei seguenti modi:

a. per eterologa con necessità di reperire ovociti, la partner femminile si sottoporrà a stimolazione endometriale con valutazione della crescita endometriale mediante monitoraggi e dosaggi ematici. Una volta che l’endometrio è ritenuto idoneo, il laboratorio scongela gli ovociti ed effettua la tecnica ICSI con gli spermatozoi del partner maschile. Accertata la fertilizzazione si procederà al trasferimento embrionario che potrà avvenire a partire dalla 2° giornata di sviluppo fino alla 5°.

b. per eterologa con necessità di ricorrere a spermatozoi donati, la partner femminile si sottoporrà a stimolazione ovarica in previsione del prelievo ovocitario. La crescita follicolare sarà monitorata mediante ecografie e dosaggi ematici, secondo indicazione medica. Una volta raggiunta la giusta maturazione dei follicoli la partner si sottoporrà a prelievo ovocitario (pick up).

Gli ovociti recuperati verranno inseminati mediante tecnica FIVET/ICSI con gli spermatozoi del partner maschile. Accertata la fertilizzazione si procederà al trasferimento embrionario che potrà avvenire a partire dalla 2° giornata di sviluppo fino alla 5°.

c. per eterologa doppia con necessità di ricorrere sia ad ovociti che a spermatozoi donati, la partner femminile si sottoporrà a stimolazione endometriale con valutazione della crescita endometriale mediante monitoraggi e dosaggi ematici. Una volta che l’endometrio è ritenuto idoneo, il laboratorio scongela gli ovociti ed effettua la tecnica ICSI con gli spermatozoi donati. Accertata la fertilizzazione si procederà al trasferimento embrionario che potrà avvenire a partire dalla 2° giornata di sviluppo fino alla 5°. 

E a questo punto non resterà cha aspettare l’esito del test di gravidanza!

Articoli recenti

Prima visita online gratuita
con i nostri specialisti

Il nostro obiettivo è quello di realizzare  nel migliore
dei modi il vostro desidero più grande

Prendi  ora il tuo appuntamento

Compila il form indicando i tuoi dati e il giorno e fascia oraria in cui desideri essere ricontattato. Il nostro staff sarà lieto di organizzare il tuo primo incontro GRATUITO CON LO STAFF MEDICO per una consulenza sul percorso di PMA. Prenderemo in esame la situazione in modo personalizzato e accurato

Compila il form indicando i tuoi dati e il giorno e fascia oraria in cui desideri essere ricontattato. Il nostro staff sarà lieto di organizzare il tuo primo incontro GRATUITO CON LO STAFF MEDICO per una consulenza sul percorso di PMA. Prenderemo in esame la situazione in modo personalizzato e accurato

Quando vuoi essere contattato?