Compila il questionario per il consulto del nutrizionista

Sesso

Ciclo mestruale

Ha subito oscillazioni di peso durante gli ultimi 5 anni? eccessi o decrementi importanti?

Tipo di attività lavorativa

Attività fisica?

Fuma?

Cosa mangi a colazione?

Quanti caffè o tè prende durante la giornata?

Fa uso di prodotti integrali? (pasta, pane, cereali come farro, orzo, riso integrale)

Fa uso di bevande del commercio dolci come Coca Cola, succhi di frutta confezionati, estatè?

Fa uso di bevande alcoliche?

Riesce a riposare bene la notte?

Fa uno spuntino prima di andare a dormire oppure si alza durante la notte?

Fertilità e nutrizione

Il tipo di alimentazione e quindi anche lo stile di vita può influire sulla fecondità ed è proprio per questo motivo che si può parlare di terapia nutrizionale di supporto alla fertilità

CATERINA VIGNI

Biologa Nutrizionista

Il mio interesse verso il percorso delle procreazione medicalmente assistita (PMA) inizia già dal periodo universitario, infatti la mia tesi di laurea magistrale si è concentrata su una patologia in particolare che colpisce molte giovani donne e che può aumentare il rischio di infertilità, la policistosi ovarica. 

La mia attenzione su tale problematica si è fatta decisamente maggiore quando ho capito il nesso che poteva esserci con l’alimentazione, al tempo ero solo una giovane ragazza che stava cercando l’argomento della sua tesi di laurea, ma una volta iniziato a frequentare l’ambulatorio del centro della sterilità di Siena, il mio interesse verso la possibilità di avere un ruolo di supporto per le coppie che desideravano avere un figlio è cresciuto sempre di più. 

La conferma di ciò che volevo fare nel mio lavoro è stata la prima volta che ho assistito all’ecografia di una mia paziente che era rimasta incinta, l’emozione che ho provato è stata unica e stringere le sue mani in un momento così particolare mi ha fatto capire che fare la mia parte in un questo percorso era la mia strada.

Da qual momento in poi l’attenzione sul tema principale del mio percorso di studi, ovvero l’alimentazione, si è spostata sulla sfera femminile, sui meccanismi ormonali e tutte le patologie che possono interferire sulla fertilità della donna. 

Dopo aver conseguito la mia prima laurea all’Universita di Siena come Dietista nel 2010, ho subito iniziato la specialistica in Scienze della Nutrizione Umana alla facoltà di Medicina e Chirurgia di Careggia a Firenze.

Durante il biennio della specialistica ho deciso l’argomento della mia futura tesi di laurea dopo un colloquio approfondito con un mio caro professore, che chiaramente è Ginecologo, e mi propose di collaborare con lui e il suo team.

Da quel momento è inziata la mia formazione professionale sull’infertilità di coppia relativa alla nutrizione, una formazione in continuo aggiornamento che mi permette di perfezionare sempre di più le dietoterapie dei pazienti che seguo.

Durante il mio percorso lavorativo ho partecipato come relatrice a diversi seminari e congressi, dal 2018 sono Docente al Master di II livello di Biotecnologie Mediche e Biologia della Riproduzione Umana dell’Università di Siena affrontando l’argomento dell’alimentazione nel percorso dell’infertilità di coppia.