Just an ordinary baby

Just an ordinary baby

Oggi vi regaliamo queste emozionanti parole pronunciate da Louise Brown, la prima bambina nata da fecondazione assistita.

“Mum and Dad were determined I would have an ordinary life. They achieved that. I have an ordinary job in my home city of Bristol and two lovely sons – conceived naturally, so I never had to go through IVF myself. People born through IVF are just like everyone else – some are nice, some are not; some are clever, some not so clever. The first words said when I was born by the doctors who examined me were: ‘normal baby’ – that’s what I was and now I’m a normal woman. We are just normal people who needed a little help from science to get here.”

“Mamma e papà erano determinati ad offrirmi una vita normale. Hanno raggiunto il loro scopo. Ho un lavoro ordinario nella mia città natale, Bristol, e due adorabili figli, concepiti in maniera naturale, quindi non mi sono dovuta sottoporre a IVF. Le persone nate attraverso la fecondazione in vitro sono proprio come tutti gli altri, alcuni sono carini, altri no; alcuni sono intelligenti, altri meno. Le prime parole che hanno pronunciato i dottori che mi hanno visitato appena nata sono state: “bambina normale”. Questo è quello che ero e ora sono una donna normale. Siamo solo persone normali che hanno avuto bisogno di un piccolo aiuto da parte della scienza per arrivare qui.”

E se volete saperne di più potete leggere l’autobiografia di Louise, pubblicata nel luglio 2015, “My Life As The World’s First Test-Tube Baby”.