Esami maschili

Visita andrologica:

permette di evidenziare l’eventuale presenza di anomalie anatomiche o alterazioni causate da traumi o eventuali processi infettivi.

Spermiogramma:

questo esame si effettua sul liquido seminale prelevato tramite masturbazione. Per eseguire l’esame è necessario rispettare un periodo di astinenza dai rapporti sessuali (eiaculazioni) compreso tra i 3 ed i 5 giorni. Permette di valutare la qualità del liquido seminale andando ad analizzare concentrazione, motilità e morfologia degli spermatozoi. L’esame del liquido seminale viene effettuato in laboratorio seguendo le linee guida internazionali proposte dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO).

Test di capacitazione:

con la tecnica dello Swim-up (migrazione ascendente) o del gradiente viene rimossa dal liquido seminale la frazione del plasma seminale e vengono selezionati gli spermatozoi con migliore qualità morfologica e migliore motilità.

Spermiocoltura:

è un esame che viene effettuato sul liquido seminale al fine di ricercare eventuali popolazioni microbiologiche che possono determinare processi infiammatori a carico delle vie genitali.